----SCRIVICI a: cenemarch@gmail.com o invia sms a 3336032085------
Home » ISMEA primo insediamento

ISMEA primo insediamento

ISMEA primo insediamento

 

 A Cosa serve: aiuta finanziariamente i giovani ad acquistare aziende agricole mediante operazioni di leasing finanziario.

Come funziona: Prevede l'acquisto da parte di Ismea di efficienti strutture fondiarie agricole e la successiva rivendita, con patto di riservato dominio, al giovane imprenditore.

A chi si rivolge:  I beneficiari delle agevolazioni sono i giovani agricoltori, di età compresa tra i 18 e i 40 anni non compiuti, anche organizzati in forma societaria, che intendono insediarsi per la prima volta in un'azienda agricola in qualità di capo azienda.

Agevolazioni: Finanziamento a tasso base europeo aumentato di 2,20 punti percentuali. Durata massima 30 anni. Massimale stabilito in € 2.000.000. Il premio di primo insediamento è erogato come abbuono sugli interessi, per un massimo di euro 70.000.

 Requisiti: il giovane, oltre al possesso della competenza e conoscenza professionale, secondo quanto stabilito nel Piano di Sviluppo Rurale della Regione di localizzazione dell'iniziativa, deve presentare un piano aziendale che dimostri la sostenibilità economica e finanziaria dell'operazione.

 

 

ISMEA:Subentro - Le nuove modalità

Attenzione: I criteri e le modalità per accedere alla nuove agevolazioni saranno definiti con decreto di natura non regolamentare del Ministro dell'Economia e delle Finanze, di concerto con il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

Cosa finanzia
Finanzia lo Sviluppo o Consolidamento mediante Subentro di un giovane, anche in forma societaria, in un'azienda da almeno 2 anni. I progetti finanziabili devono riferirsi ai settori della produzione, trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli.

Chi sono i destinatari
Persone tra i 18 e i 40 anni non compiuti che intendono subentrare nella conduzione di un'azienda, o che siano già conduttori di un'azienda agricola e che presentino un progetto per lo sviluppo o il consolidamento nei settori sopra menzionati.

Quali sono le prinipali caratteristiche
Mutuo a tasso zero della durata massima di 15 anni che copre sino al 75% della spesa ammissibile, per investimenti non superiori a 1.500.000 €.

Requisiti
A) per progetti di subentro, l'azienda cedente deve essere un'azienda agricola economicamente e finanziariamente attiva da almeno due anni. L'impresa subentrante deve essere costituita da non più di 6 mesi, esercitare esclusivamente attività agricola e essere condotta da un giovane di età compresa tra i 18 e i 40 anni non compiuti, ovvero nel caso di società, avere la maggioranza assoluta di giovani imprenditori agricoli.

B) per progetti di sviluppo o consolidamento aziendale l'impresa beneficiaria deve essere attiva da almeno 2 anni ed essere condotta da un giovane di età compresa tra i 18 e i 40 anni non compiuti, ovvero nel caso di società, avere una maggioranza assoluta di giovani imprenditori agricoli.

 

ISMEA:SGFA - Garanzia prima richiesta

Cosa garantisce: finanziamenti a favore di aziende agricole di qualsiasi durata per opere di:

interventi strutturali su immobili e beni immateriali (miglioramento fondiario, ricerca e sviluppo prodotti, valorizzazione commerciale, costruzione e acquisizione o miglioramento di beni immobili, acquisto macchine e attrezzature.

Interventi finanziari: trasformazione del debito (da medio- breve a lungo termine) solo per le aziende in bonis), prestiti a breve per conduzione/liquidità.

Misura e limiti: copre fino al 70% (aumentabile all'80% nel caso di giovane imprenditore) dell'importo finanziato dalla banca, entro un 1 milione di euro di garanzia per le micro e le piccole imprese, elevabile a 2 milioni di euro nel caso di medie imprese.

A chi si rivolge: alle micro, piccole e medie imprese, attraverso la domanda inoltrata dalle banche e dai confidi

Tipologie di Garanzia:
1
fideiussione rilasciata da SGFA a fronte richiesta banca finanziatrice che inoltra documenti necessari.
2
cogaranzia rilasciata da SGFA in affiancamento ad altra analoga prestata da un confidi agricolo.
3
controgaranzia protegge la banca dal rischio di inadempimento del confidi, garante principale.
4
garanzia di portafoglio è prestata dalla SGFA in favore di banche o intermediari finanziari a fronte di portafogli di finanziamenti erogati alle imprese agricole, a copertura di una quota delle prime perdite registrate sui portafogli medesimi.

Commissioni: per il rilascio della garanzia è previsto il pagamento di una commissione variabile in funzione del profilo di rischio dell'azienda.

Agevolazioni: sono previsti dei contributi ad abbattimento dei costi delle commissioni dovute per il rilascio della garanzia entro un limite di Euro 15.000,00 in tre anni. Tali contributi (regime "de minimis") sono rivolti ai giovani agricoltori e alle aziende operanti nei settori zootecnico e olivicolo.

 

Consulenze agronomiche

Cenedese Marcellovia galileo galilei, 2331015 Conegliano TVP.IVA: 04660130263Tel: 3336032085cenemarch@gmail.com
il tempo è la leva degli eventi più improbabili